10 settembre 2008

Il Mondo alla Rovescia ed il LibroFaccia

Di certe fisse, poi, te ne dimentichi.
Basta però una scintilla per far riardere il falò della vanità, dell'egocentrismo, della ricerca del Googlegänger.
Basta un commento di Fabrizio Gabrielli, Fabrizio tra i Fabrizi, Gabrielli tra i Gabrielli.
a
Gli altri?
Ancora latitano.
Però ho trovato il bel blog del FG surfista, eccolo qua.
Per amanti del Backdoor, Boogers incalliti, patiti della Green Room e per bellissime foto di Spots.
Shaka-Brah!
a
Per dirla tutta, però, ora il panorama si è spalancato.
E da Google sono passato a scandagliare Feisbuc. Sì, proprio lui, LibroFaccia.
Dove sono entrato a far parte dello squisitissimo gruppo "Los Gabriellis que no conocemos".
In lingua spagnola, e c'è un perchè.
a
Con estrema sorpresa, di fatto, mi sono trovato di fronte ad una situazione inequivocabile: in sudamerica ci sono un casino di Gabrielli (che immagino pronunciati Gabrieyi, santo yeìsmo).
Molti argentini, ma anche qualche cileno, e venezolano.
a
Mi piace immaginare un Fabrizio (Fabricio) Gabrielli che s'aggira per il quartiere Palermo Viejo a Baires, lo vedo percorrere Avenida de Mayo, fermarsi a scattare una foto alla statua di Carlos Gardel nel barrio di Abasto, entrare nell'"inferno provvisorio" della metro porteña.
a
Fabricio Gabrielli, si estàs por allì...

1 commento:

Il Rompiblog (Damiano) ha detto...

Di Damiano Celestini, invece, a quanto pare ci sono solo io.

Mi sento solo.



eheheheh!