24 luglio 2008

"Luce nella notte" (Meno male che Silvio c'è, otra vez)


Non mi scompongo più di tanto, stamattina, leggendo del sopralluogo della security task force del primo ministro atteso in città, nella mia città, per la prossima settimana.
Dicono che arriverà con un elicottero privato a braccetto col ministro per le attività produttive Scajola direttamente all'interno del cantiere di TVN, e quantomeno ci eviteremo parate di festoni, bottamuro e tric trac per le vie del centro, dove già me li immaginavo, i giovincelli forzisti, pronti a regalargli un'accoglienza con tanto di petali di rose bianche gettate al passaggio e cori di voci bianche ad intonare "Meno male che silvio c'è...".

Fa male piuttosto l'ultima frase dell'articolo, quel"Verrà inaugurato ufficialmente il primo gruppo riconvertito a carbone anche con una messa e la benedizione di mons. Chenis".

Sua Eminenza, se ha modo di leggere l'umilissimo blog di questo suo diocesano, si rifiuti una volta tanto di dir messa.
Benedire uno strumento di morte, andiamo. Lei la benedirebbe una sedia elettrica?

E dire che, nonostante la dermatite pruriginosa che mi vieta ogni contatto con l'organizzazione religiosa che Lei rappresenta, m'era rimasto simpatico con l'iniziativa che aveva portato in città
Tanti giovani coinvolti, spettacoli, opera d'evangelizzazione.
Luce nella notte.

Ora che il primo gruppo a carbone di TVN è riconvertito e pronto all'attivazione, quella luce nella notte è quasi completamente affievolita.
La luce di chi ancora credeva nel blocco dei lavori.
Di chi sperava nella democrazia.
Di chi si aspettava che la vox populi andasse non dico pedissequamente segutia, ma quantomeno contemplata.

Ecco, Chenis.
Lei la settimana prossima celebrerà una messa solenne a TVN, e darà la benedizione.
Una benedizione che olea di estrema unzione per una città, per la democrazia, per la speranza.

Ma meno male che Silvio c'è.


PS La Chiesa Battista, ad esempio, la pensa diversamente.

1 commento:

Il Rompiblog (Damiano) ha detto...

Anche io pubblico tra oggi e domani un post su questa cosa del vescovo... sono senza parole....